Creare un blog è ormai un’operazione irrinunciabile per qualunque realtà, piccola o grande che sia, che decide di approdare online. Si tratta di uno spazio digitale che un’azienda, un professionista, un’organizzazione possono crearsi per esprimere la propria personalità uscendo dall’anonimato e creando una racconto accattivante ed esclusivo.

Per chi è alle armi e dispone di pochissimo budget potrebbe sembrare un’operazione onerosa sia in termini economici che di risorse, ma in realtà internet offre una rosa piuttosto ricca di opportunità per sviluppare siti web o blog gratuiti (o entrambe le cose, qualora si abbia la necessità di creare sia un canale più istituzionale, sia uno più coinvolgente e narrativo).

Il nostro consiglio sarebbe quello di affidarsi a un professionista con competenze di programmazione e Web Design per ottenere un’assistenza precisa e puntuale e per realizzare un lavoro approfondito e customizzato.

Tuttavia, soprattutto in fase di avvio di un’attività, non tutti possono ricorrere a questo tipo di esperto, almeno non nel breve periodo.

Vediamo dunque quali sono le possibilità disponibili se necessiti di realizzare un blog in maniera economica.

1. WordPress.com

Di questa piattaforma avrai sicuramente sentito parlare perché è la più celebre e anche la più diffusa soprattutto tra chi si trova alla sua prima esperienza con la creazione di un blog.

WordPress offre la possibilità di ottenere buone prestazioni a costo zero, investendo eventualmente in aggiornamenti e plugin per aggiungere altre funzionalità a seconda delle esigenze.

Questo sito è di proprietà della Automattic (WP.com), è una delle migliori opzioni per creare una pagina web o un blog in modo semplice, soprattutto a dominio gratuito.

Puoi poi scegliere appunto diversi piani, passando alle soluzioni più ricche e complesse senza particolari problemi e in modo piuttosto rapido.

WordPress piattaforma per creare blog

Le principali caratteristiche e i vantaggi di Worpress.com per siti web e blog

WordPress è estremamente user friendly 

Questa piattaforma, anche rispetto a tante altre presenti sul web, consente di realizzare un sito o blog con un aspetto molto professionale. Questo perché offre un numero incredibile di modelli e template da cui attingere e da installare, ai quali poi potrai aggiungere i Plugin che preferisci e che ritieni siano più efficaci peri tuoi utenti.

Inoltre esiste un’applicazione sia per iOS, sia per Android, molto utile se devi fare piccole modifiche al volo e non hai il pc a portata di mano.

Posizionamento SEO vincente grazie a Yoast

Per quanto concerne il posizionamento SEO nei motori di ricerca, WordPress assicura un’elevata efficacia, anche grazie a Yoast, un Plugin che guida l’utente nel soddisfare tutti quegli elementi imprescindibili per creare pagine e contenuti in grado di scalare la SERP.

Come funziona Yoast SEO per blog e pagine

Yoast è dotato di un assistente editoriale, che assegna un punteggio al livello di ottimizzazione delle pagine e degli articoli.

Questa classifica comprende diversi elementi, tra cui il titolo dell’articolo, il contenuto dell’articolo, title, url e meta descrizione. Sono fondamentali per ottenere un buon posizionamento su Yoast e quindi sui motori di ricerca la presenza della parola chiave (nel titolo dell’articolo o della pagina, nel titolo SEO, nell’url e nella meta descrizione).

A questa valutazione si aggiunge anche il numero di volte in cui la keyword viene ripetuta nel contenuto dell’articolo e negli head title (H1, H2, H3 ecc).

Questa stima viene illustrata attraverso un semaforo che, se sarà verde, indicherà che il contenuto sarà pronto per scalare i risultati dei motori di ricerca.

Codici HTML come linguaggio del blog

All’interno di questa piattaforma puoi inserire codice HTML e, scegliendo la versione Premium, puoi anche migliorare il CSS e altri aspetti del design del blog o della pagina web.

Subdominio gratuito

WordPress mette a disposizione un subdominio gratuito da utilizzare come dominio quando si vuole. Questo infatti può essere comprato comprandolo nella stessa piattaforma oppure rivolgendosi ad aziende che vendono e gestiscono domini.

Assistenza al cliente disponibile e dedicata 

Soprattutto se sei poco avvezzo a questo tipo di piattaforma, potresti incontrare alcuni dubbi o problemi nel corso del suo utilizzo. Ma non temere, non rimarrai mai solo!

WordPress infatti vanta una varietà incredibile di risorse per ottenere il massimo da questo servizio, inoltre dispone di una rete di blogger specializzati in WordPress.com che saranno a tua disposizione per qualsiasi necessità.

2. WIX.com

WIX è un altro sito molto noto per realizzare portali online gratis (siti, blog e e-commerce) usufruendo di una struttura modulare. È infatti tra le opzioni più popolari in rete perché considerata accattivante per la sua interfaccia moderna compatibile con HTML e per il suo editor, che permette di trascinare e spostare gli elementi del blog all’interno di una griglia. In questo modo, è davvero facile creare un sito il più possibile personalizzato partendo da una serie di modelli predefiniti.

WIX piattaforma per creare blog

Anche in questo caso puoi scegliere tra una versione Premium e una gratuita, considerando che propone le stesse funzioni per ogni piano di abbonamento, ma in misura variabile.

Le peculiarità di WIX che lo rendono uno dei siti più scelti per creare un blog

Editor drag and drop

WIX si basa sul modello drag and drop, ossia su una struttura che permette di modificare gli elementi di una pagina trascinando su di essa gli elementi grafici disponibili presenti in una barra laterale.

Moltissimi temi tra cui scegliere

Wix offre una marea di modelli già pronti di siti web da personalizzare. Anche per quanto riguarda poi l’aspetto delle pagine, si può iniziare da una vuota oppure da un template.

Ne esistono ben 500 divisi in categorie (fotografia, design, blog ecc.) tra cui scegliere.

WIX Artificial Design Intelligence

Il tool chiamato WIX ADI (Artificial Design Intelligence) è perfetto per configurare un sito rispondendo a una serie di domande relative all’obiettivo della pagina. Questo strumento dunque permette di definire le caratteristiche di un portale sulla base delle necessità di chi lo crea.

Tanti elementi per i più esperti di programmazione

WIX non è adatto solo ai principianti, ma offre anche tante possibilità di sviluppo per i più esperti. Tra questi, si annovera Corvid, una piattaforma che consente di personalizzare funzioni e integrare API di terze parti.

Dominio gratuito per un anno con molti pacchetti

Tutti i piani offrono un spazio web gratuito, mentre il dominio va acquistato separatamente. Tuttavia, per molti pacchetti quest’ultimo è incluso per un anno. Se preferisci acquistarlo su un sito esterno che reputi più vantaggioso, puoi poi collegarlo utilizzando le impostazioni nel pannello di controllo.

3. Weebly.com

Weebly è una piattaforma online che consente a milioni di attività commerciali di realizzare un sito o un blog su misura in modo molto intuitivo.

Creare uno spazio su Weebly, permette a un imprenditore di costruire una succursale online della propria attività. Qui infatti puoi comunicare con i clienti e spiegare le tue offerte ai potenziali compratori.

Weebly piattaforma per blog

Con questo servizio si possono creare un blog, un sito web, ma anche un e-commerce nella versione sia desktop che mobile. I costi sono estremamente contenuti, tant’è che i piani per aumentare l’efficienza e le funzionalità del sito, partono da 4€ al mese.

La differenza tra i piani free e quelli a pagamento

Il piano Free è gratuito, ma tieni a mente che vedrai un link pubblicitario nella barra inferiore.

Il piano Pro, invece, permette di modificare e personalizzare interamente la barra inferiore, evitando quindi la fastidiosa e invasiva pubblicità. Inoltre, grazie all’upgrade puoi inserire la protezione con password.

Il dominio è incluso per il primo anno, mentre dopo avrà un costo aggiuntivo, pertanto fai una prova per capire cosa sia più indicato per le tue necessità.

4. Blogger.com

Blogger.com è una piattaforma di proprietà di Google con cui puoi realizzare gratuitamente un blog.
La configurazione è molto intuitiva in quanto sono presenti tantissimi temi tra cui scegliere, oltre alla possibilità di personalizzare il portale editando il CSS e il codice HTML se possiedi qualche competenza di programmazione.
Il sottodominio viene assegnato in automatico, ma puoi cambiarlo con uno a tua scelta per il tuo brand o attività commerciale.

Blogger.com

Cosa devi tenere a mente se vuoi provare Blogger.com

Un’interfaccia semplice, senza fronzoli

L’interfaccia di Blogger.com è estremamente semplice da usare e puoi aggiungere i contenuti attraverso un editor di contenuti rich-text. Questo strumento, infatti, ti consente ad esempio di modificare il contenuto della barra laterale senza scrivere una sola riga di codice. Facendo un confronto con piattaforme con WordPress, i widget per le modifiche della sidebar presentano forti limiti che per chi non conosce i linguaggi programmazione.

Una piattaforma SEO friendly, ma prestale comunque attenzione

Essendo di proprietà di Big G, questa piattaforma è sviluppata per ottenere un buon posizionamento nei motori di ricerca. Tuttavia, questo non significa che il sito sia esente da modifiche per assicurarsi una buona SEO. Devi comunque rispettare i requisiti necessari per scalare la SERP, ma certamente scegliendo un sito che piace a Google perché appartenente alla sua azienda, parti già in una posizione di vantaggio.

5. Medium

Medium è più una piattaforma social nata per la condivisione per condivisione di contenuti scritti. Questo significa che di fronte a questo sito bisogna solo concentrarsi sull’attività redazionale, senza perdere troppo tempo tra temi e layout. Il design, infatti, è molto elegante e semplice, perfetto per uno spazio in cui la componente testuale è quella che deve prevalere.

Medium

Come creare il proprio blog su Medium

Medium possiede un Rich Editor piuttosto intuitivo, al quale puoi accedere iscrivendoti con uno dei tuoi account social. Non ci sono opzioni di progettazione, pertanto devi solo preoccuparti della qualità dei testi che redigi. Quando crei un post, infatti, vedrai i tuoi contenuti esattamente come verranno pubblicati, senza dover lavorare su elementi di codice per visualizzare l’anteprima perfetta.

Una piattaforma totalmente gratuita per chi scrive

Medium ti permette di pubblicare tutti i contenuti che desideri senza sostenere alcuna spesa. L’abbonamento di 50 dollari all’anno è necessario, invece, per chi vuole accedere a tutti gli articoli che desidera.

Perché aprire un blog su Medium, anziché su WordPress?

Medium è la soluzione perfetta per chi vuole semplicemente, senza troppe pretese, che i propri articoli vengano letti. In altre parole, se desideri uno spazio sul web molto veloce e intuitivo, oltre che totalmente gratuito, su cui pubblicare i tuoi contenuti, questa piattaforma fa per te.

Tuttavia, se vuoi un blog e magari anche un vero e proprio sito personalizzabile, WordPress è sicuramente più indicato. Pochissime piattaforme, infatti, ti permettono di integrare tante funzioni, oltre che di creare, anche in un secondo momento, un negozio online.

6. Squarespace 

Squarespace è un altro noto sito con il quale puoi creare un blog online sfruttando la struttura drag and drop che ti permette di spostare blocchi ed elementi in modo veloce e user friendly. Trattandosi di un servizio in hosting, non devi selezionare un server o un nome di dominio.

Considera che per questo sito non è previsto un piano gratuito, ma solo un periodo di prova di 14 giorni durante il quale potrai valutare se il tool coincide con le tue esigenze.

Squaready

Come muoversi nell’interfaccia di Squarespace

Su Squarespace puoi muoverti semplicemente spostando il mouse e facendo clic sugli elementi che vuoi selezionare. In questo modo, poi puoi modificare e spostare facilmente immagini e contenuti testuali nel sito, collocandoli dove preferisci. Libera la tua fantasia e segui il tuo gusto (ma ricordati che il sito deve essere, oltre che bello, soprattutto pratico da navigare).

L’Editor di Squarespace include oltre cento impostazioni personalizzabili, inclusi i font (sono presenti moltissimi font del pacchetto Google), i colori e altri aspetti. Ogni design è estremamente customizzabile!

Prezzi: in cosa si differenzia Squarespace dalle altre piattaforme per creare blog

Come anticipato, Squarespace non presenta un piano di prova gratuita per la creazione di un sito web. Il piano più economico è il Personal, dal costo di 11 € al mese se fatturi annualmente, o in alternativa di 15 € al mese se fatturi su base mensile.

Il primo mette a disposizione solo funzionalità basilari come metriche del sito web, sicurezza, ecc. Qualsiasi altra funzionalità come JavaScript e CSS o l’aggiunta di popup, richiede un upgrade.

Il primo anno non è necessario versare la quota di registrazione del dominio, trascorso poi questo periodo di tempo il costo di rinnovo sarà di 13 € l’anno.

Altre piattaforme meno note, ma comunque valide per costruire un blog

7. IMCreator.com e i suoi ottimi prezzi per creare un blog

IMCreator.com permette di realizzare un sito web o un blog sfruttando i vantaggi del funzionamento drag and drop, dunque trascinando gli elementi in totale libertà.
Il suo pacchetto base mette a disposizione 50MB di spazio web e una serie di temi semplici e molto moderni.

Il prezzo è una delle principali leve competitive di questa piattaforma poiché esistono diverse opzioni indicate con i nomi del target più indicato per ogni piano.

Studenti, artisti e organizzazioni non profit

In questo caso, il piano è di 0 $ per l’hosting illimitato e per connettere il tuo dominio. Puoi accedere a tutti i temi e ai siti di e-commerce. Non viene mostrata alcuna pubblicità fastidiosa.
Un vero affare!

Uso commerciale

Al prezzo di $ 7.95 mensili, è dedicato a chi non rientra nelle categorie citate sopra.

Rivenditori, White Label e professionisti

Pagando $ 250 all’anno, ottieni siti illimitati per i tuoi clienti, oltre che un pannello di controllo rivenditore, un e-commerce e soprattutto un’interfaccia senza pubblicità.

8. Yola.com

Yola.com vanta uno dei pacchetti gratuiti più completi e funzionali per realizzare un blog. Gli elementi compresi nella versione free di questo sito sono:

  • un sottodominio gratuito;
  • l’assenza di pubblicità;
  • free hosting ed accesso a tantissimi stili diversi;
  • l’assistenza attiva 24 ore su 24, 7 giorni su 7;
  • la possibilità di aggiungere tutte le pagine che desideri al sito;
  • spazio di 1 GB.

9. Websitebuilder.com

WebsiteBuilder possiede una grandissima quantità di temi suddivisi per categorie. Come tante altre piattaforme citate in precedenza, anche questa si basa sul trascinamento degli elementi, il che la rende molto semplice da utilizzare. Tieni conto, infatti, che questo è un requisito fondamentale per permetterti di effettuare modifiche e personalizzazioni senza conoscere e modificare codici.

10. Jimdo.com

Jimdo permette di creare gratuitamente un sito o blog con uno spazio inferiore a 500MB.
L’interfaccia è semplicissima da utilizzare, inoltre è disponibile anche una App per Android e iOS.

A partire da un prezzo di 6,50 € all’anno, puoi applicare delle modifiche a dei temi predefiniti disponibili per chiunque voglia scegliere questa piattaforma, oltre che inserire dei widget personalizzati. Per questa operazione, tuttavia, è comunque consigliata la conoscenza del linguaggio HTML, anche base.

Valentina D'Antonio

Valentina D'Antonio

Smartphone e social media addicted, ma amo il profumo della carta stampata. Appassionata di moda e beauty. Credo nel binomio conoscenza e creatività. Visita il mio profilo LinkedIn.

Leave a Reply