Keyword research: 16 tool gratuiti per le tue analisi

Valentina D'Antonio
12 Marzo 2021
Articoli

Alla base di una Content Strategy vincente vi è sicuramente la scelta delle keyword corrette.
Si tratta di un’operazione complessa, per la quale devi considerare diverse variabili.

Puoi cominciare stilando una lista di parole e frasi importanti per il tuo business e integrarla poi con gli output ottenuti attraverso un tool per la ricerca delle parole chiave.

Se sei alle prime armi, oppure disponi di un budget limitato, non temere: in questo articolo troverai una lista di strumenti gratuiti per fare keyword research.

Ciascuno di loro ha delle funzionalità più o meno specifiche riguardo alla ricerca, pertanto ti consigliamo di analizzarne bene tutte le caratteristiche per capire quale faccia al caso tuo.

1. Google Search Console

A Google Search Console abbiamo dedicato un articolo di approfondimento a parte che puoi trovare qui. Questa piattaforma ti consente di effettuare un’analisi delle parole chiave SEO correnti con le loro impression, posizioni medie di Google e CTR.
Talvolta il tuo sito ha solo bisogno di un miglioramento della posizione sulla SERP per performare meglio e ottenere più visite. In questo senso, la piattaforma in questione ti indica, se per esempio sei in seconda o terza pagina di Google, quali elementi migliorare per arrivare alla prima e incrementare il traffico.

2. Google Ads Keyword Planner

Google Ads Keyword Planner è lo strumento perfetto per scegliere le keyword di destinazione da usare sia per la SEO, sia per le strategie PPC.
Quest’ultimo termine si riferisce a quel tipo di campagne su Google che prevedono il pagamento di una somma ogni qualvolta che un annuncio viene cliccato.

Per alcune parole chiave come offerte di annunci a basso costo ha senso acquistare clic di parole chiave con PPC. Quando invece i clic hanno un costo troppo elevato, invece, è meglio raggiungere alti volumi di traffico con la SEO.

Quindi, prima di avviare una campagna, è importante dividere le parole chiave in base all’obiettivo e capire se riguarderanno la parte SEO o PPC.

La piattaforma ti mostra il costo per click, i volumi di ricerca, le fluttuazioni del traffico in base alla stagionalità e la concorrenza degli inserzionisti.
Inoltre, ti aiuta a capire quali saranno le spese di PPC per le parole relative al tuo settore lavorativo restituendoti una stima.

Tieni a mente che sì, lo strumento è gratuito, ma ovviamente Google premia chi spende più soldi in campagne. Maggiore sarà la tua spesa, migliore sarà l’analisi in termini di dettaglio e volume di ricerca.

3. Google Trends

Anche riguardo Google Trends puoi trovare un articolo specifico sul nostro blog. Questo tool ti aiuta a osservare come variano i volumi di ricerca in base alle città/località.

Inoltre la piattaforma ti consente di verificare come avvengono le fluttuazioni stagionali delle parole chiave. In questo modo puoi prevedere i periodi dell’anno più opportuni per investire su determinati prodotti e servizi.

Altra chicca offerta, che vale la pena sfruttare, è la possibilità di confrontare due o più termini di ricerca fino a un massimo di cinque.

4. Keyword Tool Dominator

Keyword Tool Dominator è la piattaforma di riferimento per cercare keyword per marketplace come Amazon, Ebay e Etsy.

Keyword tool dominator

Perché queste piattaforme differiscono da Google? Il motivo è semplice: il modo in cui gli utenti si approcciano alle ricerche sul celeberrimo motore di ricerca è diverso rispetto a quello in cui i visitatori si recano per esempio su Amazon. Su Big G gli individui potrebbero cercare informazioni per fare acquisti, ma anche su come utilizzare un determinato prodotto, mentre su Amazon si recano per comprare qualcosa.

Quindi se vuoi vendere su Amazon, per esempio, non dovrai solo osservare le regole per una buona ottimizzazione in chiave SEO per Google. Avrai anche la necessità di curare tutti gli aspetti legati alla ricerca sul marketplace e utilizzare le parole chiave nel miglior modo possibile.

L’unica pecca di Keyword Tool Dominator è che non esiste un modo per controllare i volumi di ricerca di Amazon.

5. AnswerThePublic

AnswerThePublic è uno strumento molto potente che fornisce tantissimi spunti per la creazione di contenuti. Il suo punto di forza è la capacità di generare un interessante volume di query a partire da una keyword anche molto generica.

Non solo abbiamo la possibilità di vedere le parole chiave correlate alla principali, ma riusciamo anche ad analizzare l’intenzione di ricerca legata a quel tipo di keyword. In altre parole, il tool mostra le domande che gli utenti rivolgono a Google in merito alla query principale che stiamo analizzando e alle sue relative correlate.

AnswerThePublic offre una versione gratuita utile per l’analisi in chiave SEO di determinati termini e per visualizzare le domande poste attorno a una certa query di partenza.

La versione Pro, invece, ti permette di accedere ai dati regionali di ogni parola chiave radice.

Cercando per esempio “Pasqua”, oltre alle domande, otteniamo una serie di parole chiave “Preposition” (quando la keyword è abbinata a un’altra parola attraverso una preposizione) e “Comparisons” (come “Pasqua o Pascua”).

Alla fine della pagina, poi, i risultati sono riassunti in ordine alfabetico, il che rende lo strumento ancora più user friendly.

Sezione Prepositions di AnswerThePublic

Sezione Comparisons di AnswerThePublic

Sezione Comparisons di AnswerThePublic

6. Keywords Everywhere

Keywords Everywhere è un componente aggiuntivo gratuito per Chrome e Firefox, con cui puoi analizzare le parole chiave che dominano un sito semplicemente mentre lo visiti.

Gli elementi mostrati sono:

  • Volume di ricerca
    Questa è una media delle ricerche totali che le persone hanno eseguito per una keyword negli ultimi 12 mesi.
  • Costo per clic
    L’importo che gli inserzionisti pagano per un singolo clic per una parola chiave in Google Ads.
  • Concorrenza
    La concorrenza di AdWords è un indicatore del numero di inserzionisti che pubblicano annunci su Google AdWords per una keyword.
  • Dati di tendenza
    Si tratta di dati sulle tendenze mensili di Google e YouTube rispettivamente dal 2004 e dal 2008.

L’estensione permette di visualizzare i valori dei termini ricercati attraverso:

  • la barra di ricerca di Google;
  • Google Search Console nella pagina di Search Analytics;
  • Google Analytics nella voce “Query di ricerca organica”;
  • Google Trends a fianco delle query;
  • tool per la ricerca delle keyword come AnswerThePublic, UberSuggest, KeywordShitter;
  • Bing;
  • i principali marketplace online (Ebay, Amazon).

Sicuramente questa funzionalità è apprezzatissima, in quanto permette di evitare di copiare i termini di ricerca da uno strumento all’altro. Il limite è, chiaramente, il mancato supporto da parte di alcuni browser.

7. Keyword Sheeter

Keyword Sheeter svolge la funzione di recuperare migliaia di parole chiave da Google Autocomplete, la funzione che fornisce previsioni sui termini di ricerca.

Keyword Sheeter risultati relativi alla query Pasqua 2021

È sufficiente inserire la keyword generica per ottenere in poco tempo tantissime parole chiave (circa 1000 al minuto), esportabili in un click.

Sebbene non permetta di analizzare elevati numeri a livello di trend, offre comunque una funzionalità molto utile. Il tool infatti mette a disposizione due filtri: uno positivo e uno negativo.
Cosa significa? Il primo include le query con la parola indicata, mentre quello negativo fa il contrario. In tale maniera, si riesce molto facilmente a identificare termini e concetti non rilevanti per il nostro obiettivo.

8. Keyword Rank Checker

Keyword Rank Checker è uno strumento gratuito di Ahrefs, start-up di Singapore, che ha prodotto un’omonima suite di tool di Web Marketing.
Alcune funzionalità di ricerca di parole chiave, fino a un certo limite, sono gratuite.

La piattaforma si articola in 3 strumenti principali:
Site Explorer: mostra tutte le parole chiave per cui il sito o la pagina si posiziona.
Rank Tracker: traccia l’andamento nel tempo dei posizionamenti di un massimo di 10.000 parole chiave.
Keywords Explorer: fornisce dati utili sulle pagine attuali che godono di un buon posizionamento per qualsiasi parola chiave.

Vediamo nel dettaglio come funzionano:

Site Explorer

Fornisce un elenco completo delle parole chiave che generano traffico per un sito web o una pagina specifica. Questa funzione consente di valutare la rilevanza delle parole chiave per il contenuto e analizzare come si posizionano nei risultati di ricerca.

Rank Tracker

È uno strumento che traccia l’andamento nel tempo delle posizioni di un sito web per un massimo di 10.000 parole chiave. Gli utenti possono monitorare costantemente il posizionamento del loro sito web nei risultati di ricerca, valutare l’efficacia delle strategie di ottimizzazione e apportare le modifiche necessarie.

Keywords Explorer

Mette a disposizione dati preziosi sulle pagine web che si posizionano bene per parole chiave specifiche. Aiuta gli utenti a identificare le pagine di riferimento per determinate parole chiave e a comprendere i fattori che contribuiscono al loro successo nei motori di ricerca. Inoltre, Keywords Explorer facilita la ricerca di nuove opportunità di posizionamento fornendo informazioni sulle tendenze di ricerca relative a parole chiave specifiche.

9. UberSuggest

Last but not least, non possiamo non citare UberSuggest.

Questo tool raccoglie tutte le informazioni provenienti da Google che concernono le parole chiave, dando loro un ordine logico e indicando quali siano quelle principali e quelle secondarie.

Possiamo dire che il suo ruolo è quello di catalogare le ricerche creando un filo logico. In questo modo, chi si occupa di SEO, può creare la strategia considerando bene il nesso tra i vari concetti strutturandoli nel modo migliore affinché siano correttamente analizzati dagli spider.

La sezione Keywords, riguarda la fonte (News, Shopping, Youtube ecc.) e la lingua.

Se cerchi un determinato termine puoi ottenere molteplici informazioni come: il numero di ricerche effettuate con quella parola, la competizione su di essa, oppure il costo per click.

Durante la ricerca si possono applicare dei filtri per affinare l’analisi. Ad esempio si riesce a eliminare le cosiddette keyword negative oppure prendere in considerazione esclusivamente quelle suggerite da Google Suggest. Una volta individuate tutte le parole da utilizzare per la tua strategia, puoi esportare solo quelle scelte in CSV.

10. GetKeywords

GetKeywords si distingue come uno strumento di ricerca delle parole chiave di alta qualità, particolarmente apprezzato da chi si dedica all’ottimizzazione per i motori di ricerca a livello locale.

Ciò che contraddistingue GetKeywords, infatti, è il suo ampio supporto per le metriche delle parole chiave in oltre 100.000 posizioni geografiche diverse, divise in regioni, paesi, province e città. Questa copertura geografica estesa lo rende una risorsa inestimabile per aziende e individui che mirano a specifiche zone. Grazie alle opzioni di filtraggio esaustive, gli utenti possono personalizzare la loro ricerca delle keyword per soddisfare le esigenze locali e globali con una notevole precisione.

GetKeywords va oltre offrendo metriche essenziali spesso assenti in molti altri strumenti gratuiti per la ricerca delle parole chiave. Ciò che lo contraddistingue è il supporto a ben 45 lingue diverse, rendendolo una scelta versatile per siti web multilingue o campagne internazionali. La sua capacità di analisi dei dati in tempo reale è rivoluzionaria, garantendo che si stia lavorando con informazioni sempre aggiornate, a differenza degli strumenti che si basano su dati statici precedentemente memorizzati.

La piattaforma fornisce anche preziosi dettagli sugli apparecchi preferiti dal pubblico di destinazione e sulle fonti di traffico dei concorrenti. Questi dati possono risultare fondamentali per affinare le strategie di SEO e mantenere un vantaggio competitivo nel panorama digitale.

Per quanto riguarda i prezzi, GetKeywords mette a disposizione un piano gratuito con ricerche illimitate, ideale per i principianti. Per funzionalità più avanzate come l’analisi della difficoltà SEO e la ricerca delle parole chiave dei concorrenti, sono disponibili piani premium a partire da soli $24 al mese con fatturazione annuale. Ciò lo rende una soluzione conveniente per chi desidera portare i propri sforzi di SEO a un livello superiore.

GetKeywords

11. Sonar

Se hai bisogno di uno strumento per la ricerca delle parole chiave su Amazon, dovresti tenere in considerazione Sonar. Pur essendo una soluzione di base, offre una serie di vantaggi, soprattutto se sei un venditore su Amazon o se stai cercando di ottimizzare la ricerca di parole chiave specificamente per questa piattaforma di e-commerce.

La caratteristica distintiva di Sonar è la vasta dimensione del suo database, che comprende oltre 180 milioni di parole chiave in diverse lingue e viene costantemente aggiornato. Di conseguenza, puoi contare su informazioni sempre rinnovate per le tue ricerche.

Un’altra funzione chiave di Sonar è la possibilità di eseguire una ricerca inversa attraverso l’Amazon Standard Identification Number (ASIN). Questa caratteristica risulta particolarmente utile quando desideri riconoscere e monitorare le parole chiave utilizzate dai tuoi concorrenti. È sufficiente inserire il codice ASIN di un prodotto concorrente e Sonar ti restituirà un elenco delle parole chiave per le quali quel prodotto si posiziona nei risultati di ricerca su Amazon.

Sonar è completamente gratuito, rendendolo un’opzione interessante per chiunque sia alla ricerca di una soluzione economica per la ricerca di parole chiave su Amazon.

Sonar

12. Glimpse

Molti esperti di ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO) si affidano a Google Trends per scoprire nuove parole chiave su cui concentrarsi per migliorare il posizionamento nei motori di ricerca. Tuttavia, ha un limite: può rivelare solo le tendenze che sono già state conosciute, ma non riesce a predire cosa accadrà in futuro.

È qui che entra in gioco Glimpse, un’estensione gratuita per Chrome che fa da ponte tra questa lacuna. Il tool ha la capacità di identificare le tendenze di ricerca in fase di sviluppo, e queste possono essere di grande interesse per chi lavora nel campo delle digital PR e dell’e-commerce.

Una delle caratteristiche principali della piattaforma è la sua capacità di fornire dati sulle parole chiave a coda lunga. Inoltre, puoi impostare allarmi su Google Trends che ti avviseranno quando un determinato argomento inizierà a diventare popolare. Questo ti permette di essere tra i primi a cogliere nuove tendenze emergenti.

Glimpse mette a disposizione un vasto database contenente migliaia di tendenze. Ciò che lo rende unico è che non si basa esclusivamente su Google; esamina anche fonti esterne come Pinterest, Amazon, TikTok e YouTube. Questo significa che puoi scoprire idee imprenditoriali o parole chiave vincenti prima che diventino di dominio pubblico.

In termini di prezzi, Glimpse è gratuito e offre 10 crediti al mese senza alcun costo. È una soluzione interessante per chi è alla ricerca di tendenze di parole chiave e vuole restare al passo con le ultime novità.

Glimpse

13. AlsoAsked

AlsoAsked è uno strumento di ricerca delle parole chiave che adotta un modello freemium e si concentra sui dati provenienti dalla funzionalità “Le persone chiedono anche” (People Also Ask, PAA) di Google.

L’utilizzo di AlsoAsked è abbastanza semplice: basta inserire una parola chiave principale, definita come “seed keyword”, e lo strumento suggerirà relazioni tra argomenti correlati, presentandoli attraverso un diagramma ad albero. Questo diagramma può essere scaricato nei formati .CSV o .PNG per un successivo utilizzo.

AlsoAsked schema

La sua interfaccia ricorda quella di AnswerThePublic poiché entrambi strumenti ampliano i dati forniti da Google con contesti aggiuntivi. Tuttavia, c’è una distinzione fondamentale. AnswerThePublic si concentra principalmente sui dati di completamento automatico di Google, mentre AlsoAsked esplora specificamente le PAA, mostrando le domande correlate che gli utenti effettivamente cercano.

Le principali caratteristiche di AlsoAsked includono la capacità di individuare parole chiave correlate, visualizzare le relazioni tra parole chiave e esportare dati sulle parole chiave nei formati .CSV o .PNG. Queste funzionalità sono estremamente utili per generare idee di contenuto e per individuare domande correlate a cui gli utenti stanno cercando risposte.

AlsoAsked è particolarmente indicato per la generazione di idee di contenuto e per coloro che desiderano scoprire le domande correlate che le persone pongono nei motori di ricerca. Questo strumento fornisce una visione più ampia rispetto alla semplice ricerca di parole chiave, offrendo dettagliate informazioni su temi e domande comuni. Inoltre, è un prezioso aiuto per chi mira a creare contenuti di alta qualità che soddisfino le esigenze dei propri utenti in modo efficace.

Per quanto riguarda i prezzi, AlsoAsked offre una versione di prova gratuita, consentendo agli utenti di valutare il servizio prima di impegnarsi in un piano a pagamento. I piani a pagamento partono da $15 al mese, rendendo AlsoAsked un’opzione accessibile per chiunque desideri arricchire la propria strategia di ricerca delle parole chiave con dati informativi e dettagliati.

14. Keyword surfer

L”estensione gratuita per Chrome “Keyword surfer” si pone come uno dei migliori strumenti gratuiti per la ricerca delle parole chiave.

Questa preziosa estensione ti permette di esaminare diverse metriche relative alle parole chiave direttamente dalla pagina di ricerca di Google, senza bisogno di spostarti altrove. Queste metriche, personalizzate per ciascun paese, includono dati come il volume mensile stimato delle ricerche, il costo per clic (CPC), il numero di occorrenze della parola chiave nelle pagine, la lunghezza del testo sulle pagine dei tuoi concorrenti e parole chiave correlate con i rispettivi punteggi di sovrapposizione e volumi di ricerca.

Le funzionalità di questa estensione gratuita sono sorprendentemente potenti, il che spiega la sua crescente popolarità.

Le caratteristiche principali comprendono un ampio dataset che copre ben 70 paesi diversi, la possibilità di monitorare e salvare le parole chiave che desideri tenere sotto controllo utilizzando la funzione “Collezioni,” e la capacità di esportare i dati in formato CSV.

Questo strumento si dimostra particolarmente utile per coloro che cercano parole chiave in sovrapposizione tra diverse ricerche. Inoltre, è completamente gratuito, rendendolo un’opzione allettante per chiunque voglia condurre ricerche dettagliate sulle parole chiave senza alcun costo aggiuntivo.

15. RankTracker

RankTracker è uno strumento SEO completo, ideale per condurre ricerche sulle parole chiave, ma non solo. Offre report in tempo reale sulle performance del tuo sito web sui motori di ricerca, permettendoti di monitorare il posizionamento a livello locale, nazionale e globale, e di confrontare i tuoi risultati con quelli dei tuoi concorrenti, per ottimizzare al meglio le tue strategie di ottimizzazione per i motori di ricerca. Il tutto da un’unica dashboard.

Una delle funzionalità più utili di RankTracker è il “finder” di parole chiave, che ti permette di scoprire parole chiave correlate quando pianifichi contenuti SEO. Inserendo una parola chiave, otterrai immediatamente suggerimenti sulle parole chiave che dovresti utilizzare per massimizzare il traffico verso il tuo sito.

Inoltre, puoi effettuare ricerche di opportunità SEO inserendo le parole chiave nel “SERP checker“. Questo strumento ti mostrerà i risultati di ricerca specifici per la tua località, consentendoti di determinare se il tuo sito può posizionarsi per una determinata parola chiave.

Keyword Finder

16. WordStream

Il Free Keyword Search Tool di WordStream è uno strumento fondamentale per la ricerca delle parole chiave, che ti aiuta a connetterti con i tuoi potenziali clienti attraverso dati chiave contestualizzati. Questo strumento supera la mera raccolta di elenchi di ricerche, fornendoti dati immediati e rilevanti per le tue strategie di marketing basate sulle parole chiave.

WordStream è noto per il suo impegno nel supportare le piccole imprese nell’acquisizione di lead e vendite tramite il marketing a pagamento.

L’utilizzo dello strumento è semplice: inserisci una keyword e, se desideri risultati più mirati, specifica il tuo settore e il paese di riferimento. Una volta inserita la tua parola chiave, riceverai dati immediati per le tue campagne. Ogni suggerimento di parola chiave è accompagnato da quattro metriche chiave, che ti forniscono un quadro completo per prendere decisioni efficaci.

Questo strumento semplifica la ricerca delle parole chiave per il tuo settore e offre dati rilevanti per ottimizzare la tua strategia di marketing. Inoltre, puoi ottenere un file CSV dei dati inserendo il tuo indirizzo email, semplificando il processo e permettendoti di concentrarti sul servizio ai clienti.

Gestire in modo efficiente un database di parole chiave in crescita è cruciale. Raggruppando le parole chiave in modo coerente, puoi ottimizzare l’organizzazione del tuo sito web, creare pagine di destinazione di alta qualità e realizzare annunci PPC più efficaci. Il risultato è un traffico più mirato, un CTR più elevato, costi per clic inferiori e punteggi di qualità più alti.

KeyWord Stream

KeyWord Stream 2

Valentina D'Antonio
Smartphone e social media addicted, ma amo il profumo della carta stampata. Appassionata di moda e beauty. Credo nel binomio conoscenza e creatività. Visita il mio profilo LinkedIn.

Invia un commento

il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
i campi obbligatori sono contrasseganti*