La link building riveste un ruolo fondamentale all’interno di una strategia SEO, per questo è d’obbligo conoscerla e saperla usare nel modo giusto. Di cosa si tratta? In sostanza consente agli utenti di navigare all’interno di un sito, grazie a collegamenti e connessioni fra le varie risorse, creando percorsi più o meno consapevoli e diretti.

I link inseriti all’interno di un testo non sono mai messi in modo casuale, ma fanno parte di un preciso disegno del copywriter. Solitamente indirizzano il lettore verso una risorsa che viene considerata potenzialmente utile, consentendo di approfondire alcune tematiche.

Link building: l’importanza dei collegamenti interni ed esterni per il copy

Come funzionano i link e con quale criterio vengono inseriti? Facciamo un esempio pratico. Se un copy realizza un testo sui benefici del rosmarino, non inserirà al suo interno tutte le definizioni scientifiche riguardanti il gruppo vegetale a cui appartiene, ma fornirà comunque all’utente la possibilità di informarsi aggiungendo un link esterno alla pagina Wikipedia di riferimento. Non solo. Il contenuto potrà essere arricchito anche da link interni, ossia che riportano ad altre schede del sito permettono di avere maggiori informazioni su un tema. Ad esempio se la tisana al rosmarino fa bene al mal di gola, si potrà inserire un collegamento a un contenuto che svela come prepararla.

Link building: quali risorse linkare e perché

Quali risorse bisogna linkare? La questione è piuttosto delicata e rappresenta un nodo centrale nella link building. Per prima cosa quando si scelgono dei collegamenti esterni è d’obbligo fare riferimento solo a fonti autorevoli e sicure, trascurando tutte le altre. L’utente infatti non deve in alcun modo trovarsi di fronte informazioni errate o parziali, ma anche poco attinenti e inutili. Questo aspetto viene valutato con attenzione soprattutto da Google e se non viene curato rischia di causare una penalizzazione.

Come far link building

Come fare link building? Il primo aspetto da non tralasciare è la qualità. I domini da linkare, sia interni che esterni, devono essere sempre di altissimo valore perché questo comporta un beneficio per il contenuto.

I parametri da tenere conto sono:

  • il numero e il tipo di keyword;
  • il traffico organico;
  • il tasso di engagement.

Link building: importanza e aspetti critici del backlink

Un altro aspetto da prendere in considerazione sono i backlink. Si tratta di link in entrata che puntano verso il blog oppure il sito web. In questo caso, come è facile intuire, il controllo è minore. Nonostante ciò si tratta di un punto importante che va periodicamente monitorato, perché può rivelarsi cruciale per la SEO. Si tratta di una risorsa fondamentale che gode di grande considerazione da parte dei motori di ricerca. Secondo Google infatti quando un sito viene linkato da diverse risorse esterne, offre contenuti di ottimo valore e utili per l’utente. Per questo motivo deve essere premiato e apparire nei primi risultati di ricerca. Come evitare di essere penalizzati? Esiste la possibilità di richiedere a Google la rimozione di tutti quei siti che vengono considerati malevoli e non attinenti, grazie allo strumento Rifiuta Link.

Leave a Reply