Quando si parla di copywriting non bisogna mai tralasciare un aspetto fondamentale, quello della scrittura persuasiva. Questa tecnica è uno di pilastri che guida il lavoro di ogni copywriter, soprattutto perché servono tempo e impegno per acquisirla. Consente infatti di spingere gli utenti a compiere una determinata azione, indirizzandoli verso un obiettivo specifico.

Copywriting: cos’è la scrittura persuasiva

La persuasione psicologica fa parte del lavoro di moltissimi copywriter che mettono in pratica teorie e tecniche utili per rendere un testo ancora più efficace. Si tratta, in sostanza, dell’arte di modificare un determinato atteggiamento o la convinzione di qualcuno, utilizzando in modo strategico concetti e parole. Come realizzare una scrittura persuasiva? Esistono 6 tecniche che ogni esperto di copywriting dovrebbe conoscere.

I punti da tenere in mente sono:

  • reciprocità
  • coerenza
  • riprova sociale
  • gradimento
  • autorità
  • scarsità

Copywriting: le tecniche della scrittura persuasiva

Quali sono le tecniche della scrittura persuasiva? Scopriamole insieme.

1. Regala qualcosa – Tutto è legato al business che si vuole promuovere, ma in ogni caso regalare qualcosa alla propria audience rappresenta un punto importante nel processo di persuasione. Nel copywriting una delle mosse vincenti è quella di regalare al pubblico un contenuto di valore a cui saranno interessati, magari proponendo l’iscrizione alla newsletter. Si può trattare di un ebook oppure di un coupon, la bravura del copy sta nel sottolineare il valore di ciò che dà.

2. Fa prendere un impegno – Il copywriting persuasivo punta a spingere l’utente a compiere un’azione. Come? Una tecnica sta nel consigliargli una versione base che potrà essere arricchita poi con quella premium. Il copy a questo punto dovrà essere in grado di esaltare le qualità della versione “migliore”. In questo modo sarà più probabile che l’utente non vanifichi il suo acquisto, scegliendo la versione premium.

3. Dai dei numeri – Per dare un senso di affidabilità è fondamentale che l’utente abbia la certezza che non è l’unico ad aver scelto un determinato prodotto. Il copywriting persuasivo dunque dà letteralmente i numeri, dimostrando quante persone usano ciò che viene promosso, creando così un immediato senso di affidabilità e aumentando le probabilità di vendita.

4. Entra in contatto con i lettori – Creare una relazione con chi legge è fondamentale per riuscire a rendere efficace il copywriting persuasivo. D’altronde tutti siamo più propensi ad acquistare qualcosa che ci viene proposto da un amico! Puntare sull’empatia, entrando in confidenza con i lettori, usando il “tu” e mettendosi nei loro panni, è la tecnica migliore per rendere la scrittura persuasiva. Alle spalle, ovviamente, deve esserci un’ottima ricerca di mercato.

5. Punta sui dati – Per risultare autorevole agli occhi del pubblico è necessario fornire anche dei dati a sostegno di alcune dichiarazioni. Un esempio? Il copywriting persuasivo consiglia di citare una ricerca scientifica oppure di fare parlare le persone che hanno comprato un prodotto.

6. Rendi esclusivo il tuo prodotto – Indicare come esclusivo qualcosa lo rende immediatamente più appetibile. Tutti noi infatti siamo disposti a pagare per ciò che riteniamo prezioso e indispensabile.

Crediti immagine: Unplash.

Leave a Reply