La sales letter è uno strumento di marketing piccolo, ma molto potente, soprattutto se viene scritta nel modo giusto. A tutti sarà capitato in passato, prima o poi, di imbattersi in una lettera di vendita, online oppure offline. Se realizzata da un copy esperto può costituire il perno centrale di un’intera strategia di marketing e influenzare le scelta del cliente. Cosa fa la differenza? Una forte carica emozionale ed empatica, senza dubbio, ma anche qualcosa di più. L’obiettivo è puntare sulla persuasione, sfruttando le regole del copywriting per realizzare un puzzle comunicativo che porti il lettore a una conversione.

Come scrivere una sales letter efficace: consigli e segreti

Dunque la domanda sorge spontanea: come scrivere una sales letter efficace? Esistono degli step precisi da seguire per non sbagliare e ottenere buoni risultati.

  • Analisi del target – Per prima cosa è importante avere chiaro il proprio destinatario e qual è l’audience che riceverà il messaggio. Sembra un elemento di poco conto, ma in realtà cambia tutto. Ogni lettore infatti ha delle caratteristiche particolari che di conseguenza influenzeranno il linguaggio e le modalità comunicative.
  • Definizione strategica – Il primo passo è definire una strategia per realizzare una sales letter efficace. Lo scopo è informativo oppure prevede un re-call? Qual è la call to action? Porsi delle domande riguardo il fine del lavoro del copywriter consente di avere tutto più chiaro.

Come scrivere una sales letter efficace: gli step

  • L’incipit – Come accade anche per i libri, nella sales letter l’incipit riveste un ruolo fondamentale e non va trascurato. L’headline deve catturare l’attenzione e spingere l’utente a procedere nella lettura. Un inizio perfetto potrebbe essere una domanda che riguardi un problema del destinatario.
  • Lo stile – La sales letter rappresenta una grande sfida per ogni copywriter soprattutto perché richiede una cura maniacale dello stile che dovrà essere curato, studiato in base al target di riferimento e riconoscibile. Inutile dire che sono banditi errori ortografici o grammaticali, un errore imperdonabile per chi si occupa di copywriting.
  • Il linguaggio semplice –  Gli elementi giusti per arrivare dritti al cuore dei lettori sono chiarezza e semplicità. Anche se i concetti sono tecnici o settoriali, l’espressione e la formulazione delle varie frasi dovrà essere lineare. Solo in questo modo la lettura sarà piacevole e scorrevole, ma soprattutto l’utente la troverà utile.
  • Risoluzione dei problemi e valore aggiunto – La sales letter deve rappresentare anche un biglietto da visita per il brand, mettendo in luce i punti di forza e il valore aggiunto di un marchio. Il servizio o il prodotto offerto va identificato come la soluzione ai problemi dell’utente. Il lettore deve percepire che ciò che viene proposto ha un valore reale e che apporterà un vantaggio senza eguali.
  • La grafica – Non solo la scrittura, anche la grafica di una sales letter non va trascurata. L’impaginazione va realizzata a regola d’arte, creando qualcosa di lineare ed elegante, che sia in linea con il copy e che rispecchi i valori del brand elencati al suo interno.

Come scrivere una sales letter efficace: l’analisi dei risultati

Una sales letter, come ogni strumento di marketing, è in continua evoluzione e per essere realizzata nel modo giusto richiede un’analisi accurata dei dati. Lo studio, ovviamente, dipende dall’obiettivo che ci si è posti, dalla call to action al re-call, in ogni caso analizzare e valutare il comportamento dell’utente è un buon modo per evitare errori e migliorare sempre di più.

Leave a Reply