Come scrivere una landing page efficace

Valentina D'Antonio
27 Settembre 2023
Articoli
Landing page

Le landing page (o pagine di atterraggio), sono il cuore pulsante delle strategie di marketing digitale, potenti alleati per catturare l’attenzione dei tuoi visitatori e trasformarli in clienti o lead di valore. 

In un mondo sempre più sovraccarico di informazioni come quello online, per distinguersi dai competitor è fondamentale trasformare i visitatori casuali in clienti affezionati. Questo processo implica l’abilità di catturare l’attenzione degli utenti e guidarli attraverso un percorso coinvolgente, offrendo loro una customer experience unica, contenuti accattivanti, informazioni di valore e, ovviamente, prodotti o servizi irresistibili.

Le landing page spesso fungono da “porte d’ingresso” virtuali progettate per acquisire informazioni dagli utenti e indirizzarli verso ulteriori contenuti o azioni che saranno in grado di suscitare il loro interesse. 

Ma cosa sono esattamente queste landing page e come realizzarle in modo efficace?

Landing page: cos’è e come funziona

La landing page (o pagina di atterraggio) rappresenta un tassello fondamentale nelle strategie di marketing online, trattandosi di una pagina web appositamente progettata per un obiettivo specifico: convertire i visitatori in contatti di valore o clienti fedeli

Il suo potere è quello di ricevere informazioni personali sugli utenti in cambio di un valore aggiunto che questi ricevono. Che si tratti di un ebook informativo, di una newsletter esclusiva o dell’accesso a contenuti riservati, i visitatori devono prendere una decisione importante: condividere i propri dati personali

La questione cruciale è: cosa può convincere un individuo a compiere questo passo?

In questo contesto, la scrittura di una landing page diventa un’arte sofisticata. Una pagina di atterraggio ben concepita, caratterizzata da un design accattivante e da un messaggio persuasivo, ha il potere di conquistare persino i visitatori più prudenti e spingerli a condividere le proprie informazioni. 

Tipologia di landing page

Esistono due tipologie di landing page, basate sulla struttura e sull’obiettivo per cui sono state realizzate:

  • Lead Generation: è concepita per catturare dati preziosi dai visitatori tramite moduli di contatto. Queste informazioni, quali nome, indirizzo email e numero di telefono, consentono all’azienda di instaurare un rapporto con i potenziali clienti, gettando le basi per interazioni future e opportunità di vendita.
  • Promozione delle vendite: al contrario, alcune landing page sono create per spingere i visitatori a compiere un’azione immediata, come effettuare un acquisto, scaricare un prodotto o registrarsi a un servizio. In questo contesto, la pagina agisce come un punto di transazione diretta, semplificando il processo d’acquisto e mettendo in luce l’offerta. Questo approccio è particolarmente efficace per promuovere prodotti o servizi specifici.

Nota bene che, indipendentemente dall’obiettivo, tutte le landing page sono incentrate sulla “conversione“. Ogni aspetto della pagina, dall’utilizzo delle parole alla scelta degli elementi visivi, è attentamente pianificato per guidare i visitatori verso l’azione desiderata. A differenza delle pagine web tradizionali, che possono avere finalità informative o narrative, le landing page sono strumenti di marketing altamente specializzati. Sono ottimizzate per produrre risultati misurabili e tangibili. La loro efficacia è soggetta a monitoraggio costante e miglioramento attraverso test e analisi al fine di massimizzare il tasso di conversione.

Landing page form

Struttura di una landing page

Vediamo ora i tre elementi principali che costituiscono una landing page. 

  • Titolo

Il titolo di una landing page è il biglietto da visita virtuale, la prima impressione che gli utenti ricevono quando atterrano sulla pagina. La sua importanza è cruciale poiché è progettato per catturare immediatamente l’attenzione dei visitatori e guidarli verso un’azione specifica.
L’ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO) del titolo è molto importante. Esso deve contenere keyword pertinenti per migliorare la visibilità della landing page sui motori di ricerca. Ciò significa che quando gli utenti cercano argomenti correlati, la pagina ha maggiori probabilità di apparire tra i risultati principali. Ricordati quindi che il titolo deve sempre riflettere le query di ricerca che gli utenti potrebbero inserire quando cercano informazioni correlate all’offerta della pagina.

Tuttavia, l’equilibrio tra SEO e chiarezza è cruciale. Il titolo deve essere comprensibile e coinvolgente per gli esseri umani, non solo per gli algoritmi di ricerca. Troppi termini tecnici o parole chiave forzate possono rendere il titolo poco attraente e fuorviante.

L’originalità è un altro elemento chiave. Un titolo che si distingue dalla concorrenza cattura l’attenzione e rende la tua landing page memorabile. Evita però sensazionalismi ed esagerazioni, poiché potresti allontanare i lettori invece di attirarli. Il titolo deve essere veritiero e in linea con ciò che l’utente può aspettarsi dalla tua offerta.

  • Sottotitolo

Il sottotitolo di una landing page rappresenta un’estensione dell’intestazione (header) ed è cruciale per fornire ulteriori dettagli sui vantaggi dell’offerta in modo più dettagliato e chiaro. Questo componente gioca un ruolo chiave nella preparazione degli utenti a compiere l’azione desiderata.

Il suo ruolo, infatti, è quello di approfondire dettagli sul brand senza creare ambiguità. È come una guida che accompagna il visitatore attraverso i dettagli, spiegando perché dovrebbe essere interessato e cosa può ottenere dai tuoi prodotti o servizi. Il sottotitolo dovrebbe presentare chiaramente i benefici dell’offerta e rispondere alle potenziali domande dei visitatori. Deve essere coinvolgente e stimolare l’interesse, spingendo i lettori a continuare la lettura e, alla fine, a compiere l’azione desiderata.

Un aspetto fondamentale nella scrittura del sottotitolo è l’uso di un linguaggio semplice e scorrevole. Evitare termini tecnici o complessi che potrebbero confondere i visitatori è essenziale. L’obiettivo è rendere il messaggio accessibile a tutti, indipendentemente dal livello di conoscenza dell’argomento.

Inoltre, è un elemento di supporto all’intestazione, quindi deve essere in sintonia con il messaggio generale della pagina, ampliando ciò che è stato accennato nell’intestazione, rafforzando l’idea che l’offerta è preziosa e risponde alle esigenze del visitatore.

  • Body

Il contenuto testuale all’interno di una landing page riveste un ruolo centrale. Costituisce l’elemento cardine su cui ruota l’intera pagina, incaricato di comunicare efficacemente i vantaggi dell’offerta al visitatore e di spingerlo a compiere un’azione specifica.

La struttura del testo deve essere chiara e ben definita, spesso composta da un elenco puntato che mette in luce in modo conciso i benefici dell’offerta. Questo è affiancato da un’introduzione coinvolgente che cattura l’attenzione del lettore fin dalle prime battute. L’obiettivo primario del testo è indirizzare il visitatore verso un’azione specifica, come ad esempio compilare un modulo di contatto o rispondere a una “call to action.”

La chiarezza è uno degli aspetti cruciali di questa sezione. Il testo deve essere facilmente comprensibile, evitando ambiguità o confusioni. Ogni frase deve contribuire in modo efficace a comunicare i vantaggi dell’offerta e a generare fiducia nel lettore. La persuasione è altrettanto importante; il testo deve convincere il lettore dell’importanza e del valore dell’azione proposta.

Inoltre, il testo deve essere attentamente ottimizzato per la conversione. Ciò significa utilizzare parole e frasi che spingono il lettore a intraprendere l’azione desiderata, come ad esempio “iscriviti ora” o “scarica il tuo ebook gratuito.” La scelta delle parole e la disposizione del testo possono influire significativamente sul tasso complessivo di conversione della landing page.

È fondamentale mantenere il testo conciso ed evitare divagazioni o informazioni non pertinenti. Ogni parola deve svolgere un ruolo specifico nel guidare il lettore verso la conversione, suscitare interesse e spingere all’azione.

Landing page struttura

Come scrivere una landing page efficace

La creazione di una landing page efficace richiede attenzione a dettagli e elementi specifici che favoriscono la conversione e il raggiungimento degli obiettivi. Esistono alcune regole e componenti essenziali da considerare quando si progetta una “pagina di atterraggio” per massimizzare il suo impatto e l’efficacia.

Abbiamo già detto che il titolo di una landing page costituisce il suo elemento di apertura cruciale, che il sottotitolo funge da complemento all’intestazione principale e che il corpo del testo è il cuore della pagina di atterraggio e deve indicare chiaramente i motivi per cui l’offerta è vantaggiosa per il visitatore

Ma ora vediamo altre pratiche da tenere in considerazione per scrivere una landing page di successo.

Crea una strategia di Marketing Automation adatta alla tua landing page

La Marketing Automation entra in gioco dopo che un visitatore ha eseguito un’azione desiderata, come ad esempio l’iscrizione a una newsletter o l’acquisto di un prodotto. Questa strategia si basa sul comportamento e le preferenze del cliente, garantendo un percorso personalizzato attraverso il processo di vendita.

Immagina un visitatore che si registra per ricevere una newsletter attraverso una landing page. In questo scenario, la Marketing Automation può avviare una serie di azioni automatiche, come l’invio immediato di un’email di ringraziamento, seguita da contenuti personalizzati nelle settimane successive. Questi possono includere ulteriori dettagli sui prodotti, testimonianze di clienti soddisfatti e offerte speciali.

La segmentazione è un aspetto fondamentale della Marketing Automation poiché consente di adattare le comunicazioni alle specifiche esigenze dei lead. Ogni landing page dedicata a prodotti o servizi diversi richiede una strategia di Marketing Automation mirata.

Un ulteriore vantaggio della Marketing Automation è la capacità di testare e ottimizzare le campagne in tempo reale, garantendo che la strategia sia costantemente perfezionata per massimizzare le conversioni, in modo simile a come si gestisce una landing page.

Landing page conferma

Prevedi le obiezioni degli utenti

All’interno della tua landing page, è di vitale importanza anticipare e affrontare le possibili preoccupazioni dei tuoi potenziali clienti. Dovresti considerare di creare una sezione dedicata alle domande frequenti, offrendo risposte esaustive in modo tale da simulare una conversazione diretta con il cliente.

Ad esempio:

“Cosa succede se il prodotto che compro non si adatta alle mie esigenze specifiche?”

Non c’è motivo di preoccuparsi! Abbiamo una politica di reso flessibile che ti permette di restituire il prodotto e ottenere un rimborso completo…

Quando i clienti sollevano obiezioni o pongono domande, è spesso un segno di interesse genuino verso l’acquisto. Assicurarti di rispondere in modo completo ai dubbi comuni attraverso la tua landing page è fondamentale per fornire fiducia ai potenziali clienti e incoraggiarli all’azione.

Rimuovi ogni possibile elemento di distrazione

Quando sviluppi una landing page, ricordati sempre di eliminare ogni possibile fonte di distrazione che potrebbe allontanare l’utente dall’obiettivo principale. Ciò comprende link che portano altrove, menu di navigazione che permettono all’utente di uscire dalla pagina, e ogni altra azione che possa distrarre le persone dall’obiettivo desiderato.

Questa misura è cruciale perché gli utenti, già esposti a numerosi stimoli, potrebbero perdere interesse o essere distratti da ulteriori elementi di disturbo. Inoltre, consentire agli utenti di spostarsi verso altre pagine aumenta il rischio di una significativa riduzione dei tassi di conversione sulla landing page.

Per mantenere alti i tassi di conversione, è imperativo semplificare il percorso dell’utente e mantenerlo concentrato sull’azione principale che desideri che compia sulla landing page. 

Sfrutta elementi visivi che catturino l’attenzione

Gli elementi visivi rivestono un ruolo di rilevanza centrale all’interno di una landing page di successo e possono spaziare dalle immagini ai video. Si tratta di strumenti fondamentali per migliorare l’esperienza complessiva dell’utente e favorire il raggiungimento degli obiettivi prestabiliti.

Innanzitutto, fungono da efficace strumento per chiarire e rendere più comprensibile l’offerta presentata. Essi possono rappresentare in modo tangibile e coinvolgente i vantaggi e le caratteristiche dell’offerta stessa. Ad esempio, un video dimostrativo può spiegare nel dettaglio il funzionamento di un prodotto o di un servizio, offrendo un’esperienza visiva che va oltre il semplice testo scritto.

Oltre a ciò, gli elementi visivi sono in grado di catturare immediatamente l’attenzione dei visitatori in un contesto digitale in cui l’attenzione degli utenti è spesso limitata.

Tuttavia, è essenziale utilizzare immagini e video con attenzione e coerenza. Essi devono essere strettamente pertinenti all’offerta e al messaggio veicolato dalla landing page, evitando di distogliere l’attenzione degli utenti dall’azione principale che si vuole ottenere, ossia la conversione. Un eccesso di elementi visivi o una scarsa attinenza con il testo potrebbe compromettere l’efficacia complessiva della pagina, creando confusione o inducendo gli utenti a deviare dall’obiettivo prefissato.

Inoltre, è imperativo garantire la qualità e l’ottimizzazione degli elementi visivi al fine di evitare rallentamenti nel caricamento della pagina. Se troppo pesanti in termini di dimensioni o risoluzione, potrebbero infatti comportare un caricamento lento, causando possibili frustrazioni tra gli utenti e aumentando il rischio di abbandono della pagina.

Includi testimonianze e prove sociali

L’integrazione di testimonianze o recensioni da parte di clienti soddisfatti è una pratica cruciale per aumentare la credibilità della tua offerta sulla landing page. Denominate anche “prove sociali“, queste hanno un potente impatto sulla percezione dei visitatori e possono rafforzare significativamente la loro fiducia nella tua proposta, offrendo un’autenticità che va al di là delle affermazioni dell’azienda stessa. 

Mentre i visitatori possono essere scettici riguardo alle promesse fatte direttamente da un’azienda, le esperienze positive condivise da altri utenti conferiscono una validità tangibile, creando un senso di fiducia e riducendo l’incertezza che i potenziali clienti potrebbero provare.

Inoltre, le esperienze raccontate dovrebbero essere pertinenti all’offerta o al prodotto in questione e dovrebbero provenire da fonti credibili. Includi il nome del cliente e, se possibile, una foto per rendere la testimonianza ancora più autentica.

Se desideri arricchire ulteriormente l’efficacia delle testimonianze, inserisci anche dettagli specifici sull’esperienza del cliente, come i risultati ottenuti o i vantaggi sperimentati grazie al prodotto o servizio. Questi particolari contribuiscono a fornire una prospettiva chiara sugli effetti positivi dell’offerta.

Infine, posiziona le testimonianze in modo strategico sulla pagina, solitamente vicino alla call-to-action o nella parte inferiore della landing page. Questo garantisce che i visitatori possano leggere queste testimonianze dopo aver ottenuto le informazioni chiave sull’offerta, rafforzando così la loro decisione di compiere l’azione desiderata.

Landing page recensioni

Inserisci una call-to-action riconoscibile

La call-to-action (CTA) è il fulcro di una landing page altamente efficace. Si tratta del punto culminante di tutto il processo di coinvolgimento dell’utente e della presentazione dell’offerta. Pertanto, la sua progettazione richiede attenzione meticolosa a vari elementi chiave.

  • Innanzitutto, la CTA deve essere chiara e comunicare in modo diretto e inequivocabile l’azione che si desidera che l’utente compia. Evitare ambiguità è essenziale per guidare l’utente verso la conversione desiderata. Ad esempio, anziché un generico “Clicca qui”, una call-to-action come “Scarica l’e-book” offre un’indicazione chiara dell’azione da intraprendere.
  • La visibilità è un altro aspetto cruciale. La CTA deve spiccare visivamente sulla pagina, in modo che l’utente la individui immediatamente. Questo può essere ottenuto attraverso l’uso di colori contrastanti o dimensioni e posizionamento strategici. Collocare la CTA nella parte superiore della pagina, nota come “above the fold,” è altamente consigliato poiché migliora la visibilità e la probabilità di conversione.
  • La persuasione è un terzo elemento essenziale. La CTA dovrebbe essere formulata per suscitare un senso di urgenza o vantaggio dell’utente. L’uso di espressioni come “Ottieni subito” può spingere l’utente a compiere l’azione più rapidamente. Inoltre, la CTA dovrebbe comunicare chiaramente i benefici dell’azione, sottolineando ciò che l’utente otterrà o guadagnerà attraverso di essa.
  • Infine, non dimenticare l’importanza della coerenza: la CTA deve essere in sintonia con il messaggio generale della landing page e l’offerta presentata. Se è dissonante o fuori contesto, potrebbe causare confusione e minare la fiducia dell’utente.

Realizza un form di contatto semplice

Se l’obiettivo principale della tua landing page è la generazione di lead, il modulo di contatto riveste un ruolo cruciale all’interno della struttura. In questo contesto, la semplicità e l’efficienza del modulo sono fondamentali. Un form ottimizzato per la conversione deve essere progettato in modo tale da raccogliere solo le informazioni strettamente necessarie per il successivo follow-up, evitando richieste eccessive che potrebbero scoraggiare i visitatori.

È essenziale mantenere una chiara e diretta comprensione dei campi del modulo. L’etichettatura delle sezioni dovrebbe essere esplicativa, indicando chiaramente cosa deve essere inserito. Questo aiuta a rendere il processo di compilazione più trasparente e meno intimidatorio per gli utenti. Per esempio, puoi utilizzare etichette come “Nome” e “Indirizzo Email” per rendere evidenti le informazioni richieste.

Inoltre, il posizionamento del modulo è cruciale per massimizzare le conversioni. Dovrebbe essere collocato in una posizione prominente sulla pagina, idealmente “above the fold,” in modo che sia immediatamente visibile quando un visitatore arriva sulla landing page. Questo evita la necessità di scorrere verso il basso e aumenta la probabilità che gli utenti completino il modulo.

Fai attenzione a responsiveness e velocità

L’ottimizzazione per dispositivi mobili è un aspetto cruciale nella progettazione delle landing page. In un’epoca in cui sempre più utenti navigano su internet tramite smartphone e tablet, è fondamentale che la tua pagina sia pronta a offrire una user experience impeccabile su qualsiasi dispositivo.

Per garantire ciò, è essenziale che la tua landing page sia responsive, ovvero in grado di adattarsi automaticamente alle diverse dimensioni dello schermo. Ciò assicura che la tua pagina sia attraente e funzionale sia su un grande display che su un piccolo cellulare. La mancanza di un design responsive potrebbe allontanare i visitatori e farli abbandonare la pagina.

Inoltre, le pagine web devono caricarsi in modo rapido e fluido, soprattutto sui dispositivi mobili, dove i tempi di attesa prolungati possono causare la frustrazione degli utenti e la loro partenza anticipata. Per ottimizzare la velocità di caricamento, è consigliabile ridurre al minimo l’uso di elementi pesanti, come immagini ad alta risoluzione o video di grandi dimensioni. La compressione delle immagini e l’ottimizzazione del codice sono strategie utili per accelerare il processo di caricamento.

Per assicurarti che la tua landing page funzioni in modo ottimale su una varietà di dispositivi e browser, esegui prove approfondite. Inoltre, puoi utilizzare strumenti di test di velocità del sito web per identificare e risolvere eventuali problemi che potrebbero influire sulla performance.

Effettua test A/B e ottimizza in base ai risultati

La fase finale nella creazione di una landing page efficace è l‘implementazione di test A/B per valutare e ottimizzare le prestazioni della pagina nel tempo. Questo processo continuo è cruciale per garantire che la tua pagina di atterraggio mantenga il suo valore nel lungo periodo e si adatti ai cambiamenti nelle preferenze e nei comportamenti dei visitatori.

I test A/B implicano la creazione di due o più versioni della stessa landing page, ciascuna con variazioni specifiche in elementi come il titolo, il testo, le immagini o il design. Queste due possibilità vengono quindi presentate a gruppi diversi di utenti per determinare quale funziona meglio nel raggiungere l’obiettivo di conversione. Le metriche chiave, come il tasso di conversione e il tempo medio trascorso sulla pagina, vengono attentamente monitorate e confrontate tra le diverse varianti.

Gli esperimenti A/B ti consentono di scoprire cosa attrae di più i tuoi visitatori e quali elementi possono essere migliorati per massimizzare il successo della tua landing page. Ad esempio, potresti scoprire che un titolo più accattivante aumenta significativamente il tasso di conversione o che una diversa immagine suscita una maggiore fiducia.

L’ottimizzazione continua basata sui risultati dei test A/B è un processo iterativo. Man mano che acquisisci nuove informazioni e dati, apporti miglioramenti progressivi alla tua landing page. Questo ti aiuterà a rimanere rilevante nel tempo e a massimizzare i tuoi sforzi di conversione.

Valentina D'Antonio
Smartphone e social media addicted, ma amo il profumo della carta stampata. Appassionata di moda e beauty. Credo nel binomio conoscenza e creatività. Visita il mio profilo LinkedIn.

Invia un commento

il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
i campi obbligatori sono contrasseganti*

Una risposta a “Come scrivere una landing page efficace”