Ottenere l’attenzione del lettore non è sempre semplice e spesso si possono commettere degli errori. Scrivere bene infatti non basta, ma è importante anche scegliere in modo accurato gli argomenti da trattare che siano legati al proprio target. Questo termine si riferisce ad uno specifico gruppo di potenziali clienti a cui un’azienda vuole vendere prodotti o servizi. Di conseguenza per rendere efficace i contenuti presenti in un sito è importante saper prendere per mano il lettore e guidarlo attraverso un viaggio in cui acquisti sempre maggiore fiducia e non perda l’attenzione.

Ottenere l’attenzione del tuo lettore: le regole del copy

La prima regola da fissare bene a mente è che il lettore che troviamo sul web non è lo stesso dei cartacei. Online infatti gli stimoli sono maggiori e gli utenti si distraggono molto facilmente perdendo subito interesse per ciò che hanno di fronte. Serve dunque un testo che sia capace di fornire gli stimoli giusti e che non perda mai mordente, mantenendo sempre il focus sul tema che è stato scelto. Ogni copy professionista lo sa bene: ha pochi secondi a disposizione per convincere il lettore che quello è il contenuto che fa per lui ed evitare che l’articolo sparisca fra migliaia di click.

Ottenere l’attenzione del tuo lettore: giusta lunghezza e sottotitoli

La rapidità della navigazione impone un’unica strategia: attirare l’attenzione dell’utente e tenerla alta. Come? Scopriamo alcuni consigli utili.

Per prima cosa è necessario scrivere un testo che possieda la giusta lunghezza. Non esiste una regola specifica, ma tutto dipende dal tema che affrontiamo. L’obiettivo è infatti sviscerare un argomento per fornire più informazioni possibili. Il lettore vuole sapere tutto ciò che serve su un determinato tema, ma attenzione: evita il testo inutile. Parole e frasi che non aggiungono nulla sono bandite, andrebbe invece sfruttata la grande ricchezza della lingua italiana, usando le sue tante sfumature senza girare intorno all’argomento, ma andando dritti al punto.

Da questo punto di vista un valido aiuto può arrivare dal sottotitolo. Questo elemento infatti fornisce al lettore le informazioni di cui ha bisogno per prendere una decisione: continuare a leggere oppure no? In questa fase cruciale è meglio mettere da parte l’uso spropositato delle keyword, ma puntare sull’interesse e la curiosità. In sostanza, va dato un motivo al lettore per continuare.

Ottenere l’attenzione del tuo lettore: gli internal cliffhanger

Fra gli elementi più sfruttati dai copy per ottenere l’attenzione del lettore ci sono gli internal cliffhanger. Derivano dalle serie tv e dalla tendenza a inserire in ogni episodio un piccolo spunto che spinga ad andare avanti e guardare quello successivo. Con il tempo questa tecnica è stata usata anche nella scrittura. Chiamare in causa il lettore, fargli delle domande, spingerlo a esprimere un’opinione o a pescare fra i suoi ricordi può essere un modo per tenere viva l’attenzione.

Un altro elemento chiave è la formattazione del testo. Inserire sottotitoli nell’articolo con H2 e H3, creando una gerarchia interna al testo, può migliorare la navigazione e la leggibilità. Questo spingerà il lettore a rimanere più a lungo sulla pagina, perché la lettura sarà scorrevole e non verrà in alcun modo disturbata.

Crediti immagine: Unplash.

Leave a Reply