Cosa bisogna fare per diventare un copywriter professionista e professionale? Accostarsi a questo mestiere non è affatto semplice ed è d’obbligo farlo sempre con grande attenzione, ma soprattutto senza superficialità. Il copy infatti è diventato nel corso degli anni una figura in grado di racchiudere in sé numerose competenze e di saper mettere in pratica tutte le regole del copywriting.

Copywriter professionista: cosa fa e come diventarlo

L’arte di scrivere, valorizzando la comunicazione aziendale e il marketing si apprende nel corso del tempo, con lunghi studi e tanta esperienza sul campo. In questo lavoro così complesso inoltre non devono mai mancare la sincerità, la voglia di mettersi in gioco e di superare i propri limiti. Ogni parola usata dal copywriter deve essere scelta appositamente e pesata per raggiungere un determinato scopo, trasmettendo all’audience il messaggio giusto, rispecchiando il volere del brand e andando incontro alle esigenze del target.

Il copy infatti è alla continua ricerca del giusto equilibrio fra l’esigenza di persuadere (sia i clienti che il pubblico) e la creatività. Tutti i testi creati sono frutto di una lunga progettazione, una selezione delle parole, della punteggiatura e una cura quasi maniacale dei titoli e delle keyword inserite.

Copywriter professionista: come si svolge il lavoro

Cosa fa un copywriter professionista? Di solito il suo lavoro inizia studiando il brief che gli viene fornito dal cliente e analizzando i suoi bisogni. In seguito organizza una campagna usando le indicazioni ricevute, cogliendo anche il non detto. Una volta organizzato il lavoro, inizia a realizzare i contenuti, concentrandosi sui vari aspetti che lo rendono di qualità.

Copywriter professionista: le competenze per diventarlo

La prima cosa che un copywriter deve fare? Scrivere, tanto. Ma solo questo non basta per diventare un professionista e per essere professionale. Un’ottima conoscenza dell’italiano, della sintassi e della grammatica non bastano, sono necessarie anche altre qualità. Scopriamo quali sono le skills richieste:

  1. Curare la forma: il copy è anche un esteta della lingua italiana. Soprattutto nel caso di un testo online, va curata la forma e il modo in cui viene presentato ai lettori.
  2. Essere empatico: l’empatia è una dote fondamentale per essere un buon copywriter, da sfruttare sia per i clienti che per la audience, in modo da veicolare nel modo giusto il messaggio.
  3. Saper lavorare in squadra: questa competenza comprende non solo la capacità di collaborare con altre persone, scambiando in modo positivo le idee, ma anche quella di rispettare le scadenze ed essere puntuali.
  4. Essere curioso: un copy si trova nella sua vita professionale a dover affrontare tanti argomenti diversi, spesso conosciuti. Per questo la curiosità è una dote che non può mancare per approcciarsi nel modo giusto a ogni nuovo tema.
  5. Saper usare i social: che sia per informarsi oppure per far conoscere il proprio lavoro, i social sono fondamentali. Un interesse sano nei confronti di questo fenomeno è la chiave del successo e della professionalità di ogni copywriter.
  6. Trovare uno stile: un copywriter professionale e professionista ha un proprio stile inconfondibile che lo rende diverso da tutti gli altri.

Leave a Reply