La keyword research, ossia la ricerca e l’analisi delle parole chiave, è uno dei pilastri della Seo e, di conseguenza, del Seo copywriting. Si tratta di un’operazione complessa e che va svolta con grande attenzione perché è il segreto per ottenere visibilità sui motori di ricerca e in particolare su Google. Le keyword giuste infatti consentono di fare in modo che le persone raggiungano un sito web, aumentando il traffico e, di conseguenza, l’autorevolezza.

Seo copywriting: l’analisi e la ricerca delle keywords

L’attività di ricerca delle keyword permette di capire quali sono le parole che ci aiutano a posizionare un blog oppure un sito web. Questa operazione è d’obbligo per costruire un piano editoriale e calendarizzare le pubblicazioni, aiutando e guidando il lavoro del copywriter.

La prima cosa da fare è capire quali sono i lettori a cui fa riferimento il sito web o, per meglio dire, la audience che vuole raggiungere. Una volta individuato il target di riferimento sarà necessario fare un ragionamento mirato riguardo gli obiettivi che si vogliono raggiungere. Con il tempo infatti l’analisi delle keywords è molto cambiata. Mentre in passato si puntava esclusivamente su una parola chiave, oggi la ricerca riguarda soprattutto gli intenti degli utenti. In sostanza l’obiettivo è quello di capire cosa desiderano le persone che scrivono qualcosa su Google.

Quando si digitano delle parole nel motore di ricerca infatti gli intenti possono essere diversi:

  • Fare – ossia comprare qualcosa, prenotare, scaricare
  • Conoscere – ossia capire come risolvere un problema, cos’è qualcosa e come si fa

Partendo da questo assunto si può svolgere un lavoro accurato sulle parole chiave.

Seo copywriting: l’analisi delle keywords

Esistono varie tipologie di keywords che si possono sfruttare per migliorare la visibilità di un sito web.

  • Keywords transazionali – sono parole chiave che coinvolgono un’azione svolta dall’utente. Riguardano dunque un’attività che è legata a un obiettivo. Ad esempio un acquisto, ma anche l’iscrizione a un servizio un download. Poiché sono legate al business, queste keywords hanno una concorrenza molto elevata.
  • Keyword navigazionali – sono parole chiave legate soprattutto al brand awareness e, di conseguenza, all’autorevolezza che il marchio è riuscito a raggiungere.
  • Keyword informazionali – sono parole chiavi create grazie alla ricerca su un determinato argomento. In questo caso il contenuto deve soddisfare le richieste dell’utente rispondendo alle domande che fa al motore di ricerca.
  • Long tail keywords – sono chiamate così le parole chiave che non hanno un grande volume di ricerca, ma sono legate a una nicchia specifica e possono rivelarsi fondamentali per una strategia di web marketing.

Seo copywriting: tools per l’analisi delle keywords

Esistono diversi tools per realizzare un’analisi delle parole chiave:

  • Google Trend – questo strumento aiuta a individuare le tendenze di ricerca degli utenti. Consente di capire se un termine viene ricercato e come si posiziona, confrontandolo anche con le keywords secondarie e i suoi sinonimi.
  • Semrush e Seozoom – questi tools permettono di ottenere i dati riguardo non solo le parole chiave, ma anche i volumi di ricerca e i dati riguardanti i competitors.

Leave a Reply