Google Search Console Insights è il nuovo strumento che Google mette a tua disposizione per migliorare la tua SEO e il tuo Content Marketing.

Questo nuovo tool ti aiuta a capire meglio in che modo le persone arrivano ai tuoi contenuti e quali di questi sono più apprezzati. Ecco tutto ciò che devi sapere (e perché è importante per il tuo marketing digitale) su Google Search Console Insight.

Google Search Console Insight è progettato per monitorare i principali dati sulla ricerca organica del tuo sito. Un’ottima notizia per digital marketer e SEO content specialist.

Che cos’è Google Search Console Insight?

È un metodo alternativo per visualizzare i dati di traffico del tuo sito web.

La piattaforma di Google è progettata per riassumere – in modo ancor più pratico – i principali dati utili a content creator e SEO copywriter per la progettazione di contenuti editoriali.

Google descrive Search Console Insights come “un modo per fornire ai creatori di contenuti i dati di cui hanno bisogno per prendere decisioni informate e migliorare i loro contenuti“.

Tecnicamente, Google Search Console Insight estrae i dati sia da Search Console che da Google Analytics per elaborare un unico rapporto. Questo report istantaneo mostra tendenze, prestazioni e attività degli utenti in relazione alle pagine del tuo sito web.

Google-Search-Console-Insights-anteprima-visualizzazione Lapenna del Web

L’interfaccia di Google Search Console Insight rende più facile ottenere informazioni pertinenti sulle prestazioni e sui comportamenti relativi alle pagine web del tuo dominio.

Una versione più user-friendly (e condivisibile con colleghi e responsabili) dei dati che altrimenti dovresti estrapolare da Analytics e dal normale Google Search Console e rappresentare graficamente per essere spiegati.

Il vantaggio è quello di dedicare meno tempo all’analisi di dati e numeri da decifrare per focalizzare l’attenzione sulla creazione di contenuti ancora più interessanti.

Come ti aiuta Google Search Console Insights?

Principalmente ti aiuta a rispondere a queste domande:

  • Quali sono i contenuti più performanti e quelli di tendenza sul tuo sito?
  • In che modo le persone scoprono i tuoi contenuti sul Web?
  • Cosa cercano le persone su Google prima di visitare i tuoi contenuti?
  • Quale specifico articolo rimanda gli utenti al tuo sito web e ai tuoi contenuti?

Per trovare le risposte a queste quesiti, GSCI organizza i dati in due categorie:

  1. Panoramica del sito
  2. Come gli utenti ti trovano

Il rapporto GSCI inizia con una “Panoramica” del tuo sito, evidenziando le pagine con più alte prestazioni.

La prima sezione mostra un grafico delle visualizzazioni della tua pagina negli ultimi 28 giorni e mostra il tempo medio trascorso sulla pagina in quel periodo di tempo.

Le percentuali sotto ogni totale evidenziano la variazione del dato dal primo giorno rispetto all’ultimo. Selezionando un punto qualsiasi del grafico puoi vedere il conteggio delle visualizzazioni di pagina per una data specifica.

Google Search Console Insights sezione panoramica del sito Lapenna del Web

I tuoi nuovi contenuti

La sezione successiva mostra i contenuti che hai creato negli ultimi 28 giorni. Se non hai pubblicato nuove pagine o contenuti entro quel tempo, questa sezione sarà vuota.

Contenuti più popolari

La sezione finale nella categoria “Panoramica” mostra i contenuti più popolari del tuo sito.

Qui troverai le 15 pagine più popolari del tuo sito negli ultimi 28 giorni. Sono ordinate in base alle visualizzazioni di pagina (mostrate accanto all’icona a forma di occhio).

Questa sezione mostra anche il tempo medio trascorso su ciascuna pagina, nonché un’anteprima delle principali query di ricerca che indirizzano le persone a quella pagina dalla pagina dei risultati del motore di ricerca di Google (tecnicamente SERP, Search Engine Result Page).

Se selezioni un elemento, verrai indirizzato a una nuova schermata che fornisce approfondimenti dettagliati specifici per quella pagina relativa alle sezioni trovate in “Come le persone ti trovano”.

Come i visitatori trovano il tuo sito su Google

La sezione successiva mostra le prime 50 query di ricerca (dette anche keyword) che indirizzano le persone al tuo sito dal motore di ricerca di Google. Sono classificati in base al numero di volte in cui sono stati cliccati nella SERP di Google.

Sotto ogni query, viene fornita la posizione media di ranking per quel termine.

Per impostazione predefinita, questo elenco mostra le “Query più cercate”. Se attivi il menu a discesa, puoi passare alle “Query più di tendenza”. Questo elenco mostra quali query di ricerca sono cresciute di più per clic nei 28 giorni attuali rispetto ai precedenti.

Google Search Console Insights sezione sorgente traffico Lapenna del Web

Link referral

Qui vediamo una ripartizione dei riferimenti di collegamento al tuo sito. L’elenco predefinito mostra i “Link di riferimento principali” da altri siti al tuo, incluso il numero di pagine visualizzate dal link generato e la pagina a cui è collegato.

Selezionando il menu a discesa è possibile passare a un elenco dei “Link di riferimento più recenti” negli ultimi 28 giorni.

Social media

La sezione finale del rapporto GSCI spiega come le persone arrivano al tuo sito web dai social media. In particolare, classifica le piattaforme di social media in base alle visualizzazioni di pagina che hanno generato.

Per ciascuna suddivisione del report di Google Search Console Insight puoi accedere a una finestra informativa che contiene approfondimenti e chiarimenti. Se ti serve un aiuto immediato per decifrare i dati di queste sezioni o come poterli utilizzare per migliorare le prestazioni, ti basta cliccare l’icona a forma di tocco nell’angolo in alto a destra.

Google Search Console Insights traffico social media Lapenna del Web

Queste sono tutte le sezioni rilasciate finora da Google Search Console Insights. Ma non sorprenderti se la nuova dashboard aggiungerà nuovi pannelli e grafici di analisi dedicati al tuo sito web.

Che differenza c’è tra Search Console Insights, Google Analytics e Google Search Console?

Google Search Console Insight è un’estensione intuitiva degli altri strumenti di analisi organica messi a disposizione da Google. Il motore di ricerca popola il report di GSCI estrapolando i dati direttamente dei suoi tool.

Google Analytics tiene traccia del tuo sito web, dei contenuti, dei social media e dell’attività delle app a livello granulare, oltre a misurare il ROI pubblicitario.

Google Search Console misura il traffico organico, identifica i problemi di prestazioni del dominio e aiuta a migliorare la strategia SEO.

Google Search Console Insights schermata Search Console tradizionale Lapenna del Web

Google Search Console Insights identifica in maniera più chiara il modo in cui le persone scoprono i tuoi contenuti e ti indica quali sono i contenuti più performanti del tuo sito.

In realtà, per gli esperti di analisi dei dati, Google Analytics e Search Console forniscono già in maniera completa tutte le informazioni necessarie a tracciare una strategia (e comprendere quali sono i suoi risultati).

Ecco perché non devi considerare Google Search Console Insights come uno strumento che sostituisce i due storici tool di Google. Tantomeno dovresti fare affidamento su GSCI come unico mezzo di analisi organica.

L’enorme vantaggio di Search Console Insights risiede nella sua semplicità di utilizzo.

È un report molto più facile da consultare per gli addetti ai lavori che non hanno l’esigenza e la necessità di elaborare grandi mole di dati e informazioni. Editor e content creator (come blogger o web writer) possono consultare la piattaforma per comprendere come proseguire la strategia di content marketing.

  • Cosa è più apprezzato dal pubblico di riferimento?
  • In che modo il pubblico interagisce con il sito web?
  • Quali aspetti della strategia devono essere riconsiderati?
  • Come aggiornare le pagine web per generare più traffico dai motori di ricerca?

Come accedere a Google Search Console Insights?

Per iniziare a consultare il report GSCI ti basta accedere all’account Google Search Console del tuo dominio web.

Nella parte superiore della schermata di panoramica di Search Console visualizzerai un messaggio con un link diretto alla dashboard degli Insights. I dati e le metriche che visualizzerai si riferiscono alla proprietà con cui hai effettuato l’accesso a Google Search Console. Verifica di aver selezionato il dominio di riferimento corretto.

È possibile che il tuo Google Search Console Insights non mostri tutti i dati possibili. In questo caso è molto probabile che tu debba collegare la tua proprietà di Google Search Console con la tua proprietà di Google Analytics.

Le nuove opportunità di Google Search Console Insights

C’è un altro punto a favore di Google Search Console Insights. I content creator non sono gli unici a poter beneficiare di questi dati. Ora anche referenti, collaboratori di dipartimento, project manager e stakeholder possono essere coinvolti nell’analisi della prestazione generale del sito web attraverso una visualizzazione chiara e snella dei dati di traffico.

Questo non solo facilita la comunicazione professionale e l’allineamento aziendale. Ma offre nuove opportunità di condivisione del dato e coinvolgimento all’interno della strategia di comunicazione sul web.

Lo spazio digitale è ricco di opportunità. Inseguire le tendenze può facilmente far perdere il controllo della situazione, soprattutto quando si tratta di gestire un budget dedicato. Senza dimenticare la dispersione delle risorse assegnate.

Una delle maggiori sfide che i digital marketer dovranno affrontare sempre di più è quella di dedicarsi a strategie e contenuti efficaci per il proprio target. Questo non sempre è un compito facile. Fortunatamente, Google Search Console Insights rappresenta un aiuto concreto e alla portata di tutti.

Grazie a GSCI, il motore di ricerca ci sta segnalando esplicitamente quali sono le risorse del sito web su cui le persone trascorrono più tempo. Le pagine dei servizi? La pagina “Chi Siamo”? Le pagine prodotto dell’e-commerce? O gli articoli blog? Il tasso di rimbalzo complessivo del sito ha un valore accettabile?

Ad esempio, se un articolo del tuo blog ha un tempo di lettura medio di 5 minuti e il tempo di permanenza medio sul sito web è di 1 minuti e 20, significa che quel contenuto è stato particolarmente apprezzato dal pubblico. Di conseguenza, potresti incrementare la creazione di articoli di questo tipo.

Google Search Console Insights, un alleato in più per il tuo content marketing

Nel complesso, GSCI è un modo estremamente semplice e veloce per identificare nuovi modi per aumentare il traffico sul sito.

Con questo strumento puoi raccogliere dati preziosi sul tuo pubblico e prendere decisioni più informate riguardo le tue strategie di marketing digitale.

Crediti immagine: developers.google.com/.

Nicola Onida

Nicola Onida

Appassionato di comunicazione e marketing digitale. Aiuto aziende e professionisti a raggiungere la visibilità online. Mi trovi su www.facilewebmarketing.com

Leave a Reply